Tecnologia SafeBeam™

per la sicurezza del paziente viene utilizzata la tecnologia SafeBeam™che rappresenta il sistema più sicuro disponibile per pazienti e staff medico. Tale tecnologia adatta automaticamente la dose in base alle dimensioni anatomiche del paziente e viene applicata durante l’acquisizione dell’ immagine scout.
Gli altri dispositivi sul mercato emettono una quantità di raggi-X costante e della stessa intensità per tutta la durata della scansione, senza fare differenze tra un esame eseguito su di un adulto e un esame eseguito su di un bambino. La tecnologia SafeBeam™ controlla automaticamente e costantemente le operazioni del sistema, eliminando così la possibilità di dosaggi sovrastimati.
Il risultato e un’esposizione del paziente regolata su misura che mantiene un contrasto dell ’immagine costantemente nitido e definito, indipendentemente dalle dimensioni anatomiche o dalla densità ossea del paziente.

Ortodonzia

Per eseguire dei trattamenti ortodontici, per fini estetici o per la cura di patologie più gravi, la radiologia a fascio conico (Cone Beam) basandosi su acquisizioni tridimensionali, produce diversi tipi di immagini, tra cui panoramiche, teleradiografie e immagini 3D. Le immagini 3D sono in grado di mostrare chiaramente dettagli come l’osso buccale e le radici dei denti. Esiste una differenza sostanziale tra la capacità descrittiva di un piano radiografico bidimensionale e quella delle immagini tridimensionali nel determinare l’esistenza e la forma di un dente incluso (e della sua radice), specialmente se collocato nell’ arcata superiore.
L’immagine 3D fornisce una rappresentazione esauriente dell’ area scansionata, permettendo inoltre di modificare l’angolazione della visuale e dello spessore delle immagini ricostruite

implantologia

La tecnologia Cone Beam per la creazione di immagini 3D rappresenta lo strumento più efficace per la valutazione dei siti implantari. Le immagini ottenute da un volume 3D possono mostrare patologie potenziali e anomalie strutturali con una precisione senza precedenti. Le immagini transassiali e panoramiche facilitano diversi calcoli quali: altezza e profondità dei siti implantari, il sito mandibolare edentulo, un potenziale sito implantare prossimo al forame mentoniero, la presenza di una stretta cresta lungo la dimensione boccale/linguale e una corticale densa.
Le immagini 3D sottolineano la densità dell’ osso corticale, la spongiosità ossea, il posizionamento del nervo alveolare inferiore e del forame mentoniero.
Queste immagini influenzano la scelta del tipo di impianto che dovrà essere utilizzato, del suo posizionamento e della sua larghezza, nonchè le considerazioni sulla velocità del processo di osteo-integrazione e possibili rigetti.

Leggere l'anatomia

Queste nuove tecnologie forniscono importanti dati che l’odontoiatra può utilizzare per progettare e pianificare ogni fase del trattamento da eseguire : l’ imaging 3D offre una rappresentazione reale dell’anatomia del paziente. Tutti i sistemi di imaging 3D sono sistemi di tomografia computerizzata (TC) che utilizzano gli algoritmi informatici per tradurre in visualizzazioni tridimensionali una sequenza di tomografie: “strati” bidimensionali della struttura di cui si intende elaborare l’immagine.

Endodonzia Periodonzia

Lo specialista che si occupa di endodonzia e periodonzia, per eseguire procedure come il trattamento di un dente fratturato, la terapia del canale mandibolare e la cura del tessuto adiacente al dente, necessita di immagini con una qualità estremamente alta, in modo da identificare ogni particolare della zona trattata, determinare l’esatta patologia e pianificare accuratamente un trattamento efficace. Soltanto un esame approfondito dell’ area di interesse renderà l’utilizzatore consapevole dell’ azione meno invasiva e più adatta.

ATM

Le apparecchiature CB3D portano a un nuovo livello qualitativo e quantitativo la rappresentazione dell’ articolazione temporo-mandibolare. I tagli sagittali e coronali forniscono un’ottima rappresentazione dello spazio articolare e permettono l’individuazione di eventuali patologie. Le immagini 3D ottenibili danno prova della più alta qualità e accuratezza nella rappresentazione anatomica dell’ATM e della zona cervicale. Le immagini panoramiche, adatte ad uno screening iniziale, mettono a disposizione informazioni ortodontiche importanti, come la differenza tra l’altezza del condilo e quella del ramo della mandibola o di altre
patologie dentali.